Vibrazioni positive e comportamenti crypto

Le convergenze delle valutazioni delle crypto sono potenzialmente connesse al sentiment degli investitori, condizionato dalle notizie mediatiche a cui sono esposti.

“Bitcoin is less about technology than psychology” (D.Gerard) si riferisce alle dinamiche del mercato crypto, maggiormente influenzate dalla componete psicologica dell’umore e delle reazioni degli investitori, rispetto a quella tecnologica.

Le performance dei valori di mercato si considerano attraverso alcune variabili, tra cui le reazioni dei prezzi ad eventi, positivi e negativi, la generazione di bolle o di dinamiche esplosive, oltre alle variabili psicologiche degli investitori, tra cui quella del “herding”.

Di cosa si tratta?

Herding si riferisce, nel campo della pastorizia, a radunare gli animali in un gruppo per muoverli verso un particolare luogo, uniformandone, quindi, i comportamenti individuali di essi.

Herding, nel contesto crypto, si riferisce alla diffusa imitazione della valutazione altrui durante il proprio processo decisionale (decision making), portando, quindi, alla sincronizzare di co-movimenti di prezzi di assett similari.

Herding, creando una convergenza delle opinioni degli investitori, riduce la variabilità poichè le credenze individuali degli investitori si uniformano alla reazione prevalente del mercato.

Storicamente, il herding emerge in particolare durante i periodi di crisi finanziarie.

Le informazioni mediatiche sono categorizzabili in relazione all’approccio lessicale, in notizie positive o negative, e rilevabili nella loro intensità, positiva o negativa, con cui sono rilasciate.

L’attenzione mediatica ha un ruolo nel creare un’informazione in grado di condizionare la convergenza del prezzo atteso (price expectation).

L’ipotesi principale consiste nella funzione dei media e dei social media, esprimendo il loro sentiment, nel regolare le emozioni degli investitori, condizionando, quindi, la previsione del prezzo (price expectation).

Per quanto riguarda il herding, si nota una diminuzione della dispersione dei rendimenti durante i giorni in cui l’ondata di notizie positive si diffonde attraverso i media ed i social media, nelle cosiddette “vibrazioni positive”.

La relazione tra le notizie positive (“vibrazioni positive”) e la convergenza delle dinamiche dei prezzi mostra quanto, nel mercato delle crypto, le reazioni emotive degli investitori, accese dalla grande esposizione ai media ed ai social media odierni, siano una variabile con elevato ruolo di responsabilità nel creare gli elevati livelli di volatilità presenti in questo mercato.

 

bibliografia

Caferra, Rocco. (2020). Good vibes only: The crypto-optimistic behavior. Journal of behavioral and experimental finance. 28. 100407. 10.1016/j.jbef.2020.100407.

This site uses some types of technical cookies necessary for the correct functioning of the same, as well as statistical and profiling cookies also from third parties. If you want to learn more or opt out of all or only some cookies, see the Cookie Policy. By clicking on Accept, you consent to the use of Cookies.

This site uses some types of technical cookies necessary for the correct functioning of the same, as well as statistical and profiling cookies also from third parties. If you want to learn more or opt out of all or only some cookies, see the Cookie Policy. By clicking on Accept, you consent to the use of Cookies.